I dannati e gli eroi

Un soldato nero, appartenente al Nono Cavalleggeri, viene accusato di violenza carnale e di omicidio ai danni di una ragazza bianca. Il Tenente Cantrell, nominato suo difensore, deve vedersela con un tribunale fortemente influenzato dai pregiudizi razziali. Un lavoro atipico di John Ford (specie considerando l’epoca nel quale è stato realizzato), forse a torto ritenuto un episodio minore della sua filmografia. Il regista affronta un tema scottante come il razzismo con grande vigore e poca retorica (né tantomeno sentimentalismi), nonostante a difendere il protagonista sia (inevitabilmente) un bianco progressista. Woody Stroode, che interpreta con efficacia il soldato incriminato, tornerà a lavorare con il regista in
Cavalcarono insieme
del ’61 e in
L’uomo che uccise Liberty Valance
del ’62. .
(andrea tagliacozzo)

Soldati a cavallo

Unico lungometraggio di John Ford (se si esclude un episodio de
La conquista del West
) ambientato durante la guerra di Secessione. Un colonello nordista, incaricato assieme al suo reggimento di una importante missione, è costretto a portare con sé una ragazza sudista che potrebbe pregiudicare l’esito dell’operazione. La giovane, inizialmente ostile, finisce per innamorarsi dell’ufficiale. Non troppo apprezzato dalla critica, nonostante le non poche pagine di grande cinema .
(andrea tagliacozzo)

Il corridoio della paura

Un giornalista si fa internare in un manicomio per investigare su un caso di omicidio avvenuto nell’istituto. Mentre prosegue con le indagini, l’uomo, turbato dall’atmosfera tetra e angosciosa del luogo, rischia di impazzire. Scritto diretto e prodotto da Samuel Fuller, un film d’incredibile impatto emotivo e visivo, allucinata discesa nei meandri della follia umana. La splendida fotografia del film è curata da Stanley Cortez, prezioso collaboratore di Orson Welles in
L’orgoglio degli Amberson
.
(andrea tagliacozzo)

Delitto perfetto

Divertente storia di suspense che aggiunge alcune interessanti svolte al film omonimo originale. Douglas è il marito a sangue freddo che ingaggia qualcuno per uccidere sua moglie: ma stavolta, l’uomo che ingaggia è l’amante di lei! Le star sono perfettamente in parte, e la storia si svolge in maniera ingegnosa e abile. La Paltrow è una perfetta sostituta anni Novanta per Grace Kelly. L’edizione speciale homevideo include un finale alternativo.