Complotto di famiglia

L’ultimo film di Alfred Hitchcock (scomparso il 24 aprile del 1980 all’età di ottantuno anni). Una vecchia signora incarica una giovane medium e il fidanzato di questa, un attore fallito, di ritrovarle il nipote. I due scoprono che l’uomo, abbandonato al momento della nascita, è diventato un incallito criminale. Lo smalto, ovviamente, non è più quello di un tempo e il maestro del brivido chiude in tono minore la sua carriera, anche se con un film ironico e divertente che, a suo modo, funziona. Di Hitchcock appare la silhouette dietro una porta a vetri.
(andrea tagliacozzo)