Five Fingers

Un giovane olandese viene rapito assieme alla sua guardia del corpo mentre si trova in Marocco per avviare un programma umanitario in favore di bambini malnutriti. Lo sbigottimento e l’incredulità per l’accaduto precipitano fin da subito nel terrore non appena l’amico viene ucciso davanti ai suoi occhi. Il suo carceriere avvia con lui un interrogatorio che ha come premessa una partita a scacchi, in cui ogni mossa sbagliata comporterà al prigioniero, ingenuo idealista con la passione per il pianoforte, la perdita di un dito della mano. Una serie di colpi di scena farà emergere che forse il sequestro non è uno scambio di persona…

Con Air

Megafilm megastupido, ambientato a bordo di un aeroplano della polizia pieno di efferati criminali e di una manciata di prigionieri in libertà vigilata: tra questi ultimi c’è Cage, che era stato ingiustamente incarcerato. Una volta che l’aereo è decollato, i cattivi raggirano la sorveglianza e hanno la meglio. Alcuni buoni attori non possono fare di meglio con una sceneggiatura così insulsa, anche se zeppa di esplosioni e numeri acrobatici. Due nomination all’Oscar per il sonoro e la miglior canzone.