Il tempo delle mele 3

In Francia, una studentessa e un giovane compositore di musica leggera si conoscono durante una vacanza sulla neve. Ritrovatisi casualmente a Parigi, i due scoprono di amarsi. Una graziosa ma prevedibile commediola sentimentale. Nonostante il titolo italiano, la regia di Pinoteau e la presenza di Sophie Marceau, non si tratta comunque del terzo episodio della fortunata serie.
(andrea tagliacozzo)

Il tempo delle mele

Il tempo delle mele

mame cinema IL TEMPO DELLE MELE - STASERA IN TV IL CULT DEGLI ANNI '80 sophie
Sophie Marceau in una scena del film

Diretto da Claude Pinoteau, Il tempo delle mele (1980) è ambientato a Parigi. Lì una tredicenne, Vic (Sophie Marceau) va a una festa organizzata dai suoi compagni di scuola. Ma si annoia e decide di andarsene, telefonando a suo padre per farsi riportare a casa. Mentre aspetta l’arrivo del papà, un ragazzo di nome Mathieu (Alexandre Sterling) le mette un paio di cuffie alle orecchie, dalle quali la ragazza ascolta le note della romantica canzone Reality (Richard Sanderson). Da questo momento, i due vivono insieme il loro primo amore.

Ma, tra emozioni e gelosie, Vic sperimenta anche i conflitti con i propri genitori, i quali a loro volta affrontano una crisi matrimoniale. La nonna Poupette (Denise Grey) resterà comunque accanto alla nipote, aiutandola a vivere questo periodo magico ma complesso della sua vita.

Curiosità

  • Il film vide l’esordio di Sophie Marceau come attrice, nata come Sophie Danièle Sylvie Maupu.
  • Per scegliere gli attori principali, la produzione valutò dai 3000 ai 4000 ragazzi. Tuttavia, la protagonista non venne scelta fino a pochi giorni prima della chiusura delle audizioni.
  • Il film si è classificato al 3º posto tra i primi 100 film di maggior incasso della stagione cinematografica italiana 1981-1982.
  • Oltre al grande successo della pellicola, anche la canzone Reality diventò presto una hit in tutto il mondo. Ancora oggi, le sue note sono il leitmotiv del film.
  • Il titolo originale del film è La Boum (La Festa).
  • Una location utilizzata per le riprese è il famoso liceo Enrico IV, situato nel Quartiere Latino.
  • Il film è stato seguito da due sequel, rispettivamente nel 1982 e nel 1988.