Il giustiziere della notte

Manipolazione del pubblico ai massimi storici: la moglie e la figlia di un uomo d’affari (Bronson) vengono selvaggiamente stuprate; la moglie muore, trasformando così il pacato borghese Bronson in un giustiziere per le strade di New York. Spaventoso, ma irresistibile. Un travisamento del romanzo di Brian Garfield, nel quale farsi giustizia da sé non costituisce la soluzione ma un nuovo problema. Musiche di Herbie Hancock. Uno degli aggressori è Jeff Goldblum, al debutto. Con quattro sequel.

Terapia di gruppo

Il bisessuale Bruce è conteso fra la pudica Prudence e il suo amante Bob. I loro destini sono condizionati da due psicanalisti, Stuart e Charlotte: il primo interessato a sedurre le pazienti; la seconda a risolvere i suoi problemi personali. Un film d’impostazione tipicamente teatrale, girato a Parigi a dispetto dell’ambientazione newyorchese, che Robert Altman ha tratto da una commedia di Christopher Durang. Ma nonostante l’ottimo cast, si tratta di una delle prove più deludenti (per non dire avvilenti) realizzate dal regista di Nashville . Deludente anche (e soprattutto) sotto il profilo tecnico. (andrea tagliacozzo)

Lady Henderson presenta

Guarda la

photogallery
di questo film

Laura Henderson, 69 anni, è appena rimasta vedova ma non ha nessuna intenzione di vivere nel ricordo dell’amato marito. Nella Londra degli anni Quaranta, colpita dai bombardamenti dell’aviazione tedesca ma ancora curiosa e vitale, c’è un teatro che aspetta solo di essere riaperto. Laura lo acquista e passa alla storia per aver mostrato in palcoscenico i primi nudi femminili.