Cabal

Ogni notte il giovane Boone è perseguitato da ricorrenti incubi popolati da strani e orrendi esseri. Il ragazzo, in cura da uno psicanalista dall’aria alquanto ambigua che lo convince di essere un barbaro assassino, si reca in un cimitero abbandonato dove, secondo la leggenda, trovano rifugio i mostri. Un horror con pretese intellettualistiche che alterna parti interessanti ad altre noiose. Poco coinvolgente. David Cronenberg interpreta il ruolo dello psicanalista. (andrea tagliacozzo)

Il salvataggio

Alla fine della guerra del Vietnam, alcuni soldati americani sono ancora prigionieri nei campi di concentramento vietnamiti. I figli degli sfortunati militari, pronti a tutto, decidono di organizzare un’impossibile missione di salvataggio nella penisola indocinese. Affrontando mille difficoltà e pericoli di ogni sorta, gli improvvisati marine riescono a raggiungere il campo di prigionia dove si trovano i loro padri. Stupido film d’azione interpretato dal fratello di Matt Dillon, Kevin.
(andrea tagliacozzo)

Indagine ad alto rischio

Tratto da un romanzo di James Ellroy,
Blood On The Moon
(pubblicato in Italia con il titolo
Le strade della violenza
), sceneggiato dallo stesso regista. Un sergente della polizia di Los Angeles dedica anima e corpo al servizio, ma si comporta da nevrotico sia sul lavoro che in famiglia. Le cose peggiorano ulteriormente quando, indagando sul barbaro omicidio di una ragazza, il poliziotto si convince che è l’opera di un maniaco. Un buon poliziesco, efficace, morboso e violento, ben interpretato da James Woods.
(andrea tagliacozzo)