Il Golem

Raggelante storia sul soprannaturale, visivamente abbagliante, basata su un celebre racconto popolare ebraico del XVI secolo. Rodolfo d’Asburgo ha esiliato gli Ebrei, dando loro la colpa di una pestilenza; un rabbino fa apparire un golem (un mostro d’argilla, interpretato da Wegener) in modo da convincere il re ad abrogare l’editto. Questo classico del cinema espressionista tedesco è anche un precursore di Frankenstein, sia per il modo in cui il golem viene portato in vita, sia per la sua attrazione per un bambino. I set sono stati progettati dal famoso architetto Hans Poelzig. Il soggetto è stato portato sullo schermo molte volte; Wegener è stato anche co-regista delle versioni del 1914 e 1917, e Julien Duvivier l’ha girato nel 1938 con Harry Baur. Noto anche negli Stati Uniti col titolo The Golem: How He Came into the World.