Duro da uccidere

A Los Angeles, l’agente di polizia Mason Storm, che sta indagando sul conto del senatore Trent, riesce a filmare l’incontro tra il corrotto politicante e una banda di criminali. Penetrati nell’appartamento del poliziotto, gli sgherri di Trent riducono Mason in fin di vita. Questi resta in coma per sette anni. Al suo risveglio desidera solo una cosa: vendicarsi. Pellicola che segue senza troppa fantasia (ma talvolta con discreta efficacia) i soliti cliché dei film d’azione. Un pizzico d’ironia rende sopportabile l’esagerato personaggio interpretato da Steven Seagal.
(andrea tagliacozzo)

Harley Davidson & Marlboro Man

Tom, proprietario di un locale, si trova in difficoltà economiche. Gli amici Harley e Marlboro si propongono di aiutarlo organizzando, assieme ad altri complici, una rapina ai danni del furgone della Great Trust Bank. Il colpo riesce, ma i due, che hanno inconsapevolmente rubato un carico di droga, si ritrovano alle calcagna alcuni spietati killer. Buone le sequenze d’azione, ma tutto il resto è quasi da dimenticare. Il regista Simon Wincer aveva dato miglior prova di sé nel precedente Carabina Quigley . (andrea tagliacozzo)