No Man’s Land

Durante la guerra in Bosnia due soldati, Ciki e Nino, uno bosniaco e l’altro serbo, si ritrovano bloccati in una trincea morta a metà tra i due fronti nemici, una «terra di nessuno». Inizialmente i due ex-jugoslavi sembrano superare l’idiozia di quella guerra che non sentono e non vogliono, ma alla fine vengono inghiottiti dalla spirale di violenza che ha distrutto il loro paese. Un sergente francese delle Nazioni Unite, stanco dell’indecisionismo occidentale, interviene per salvare i due soldati e per sentirsi utile in una missione impossibile. Però, anche il buon samaritano francese viene sconfitto da un gioco più grande di lui, quello della comunicazione. Premiato al Festival di Cannes per la migliore sceneggiatura,
No Man’s Land
è uno spaccato agrodolce di una guerra violenta e insulsa, che nessuno sa bene chi ha iniziato, ma in cui tutti hanno perso. Anche l’Occidente.
(di andrea amato)