Hanno fatto di me un criminale

Garfield si dà alla macchia quando crede di aver ucciso un giornalista, se ne resta all’Ovest con la Robson e i “Dead End Kids”. Gradevole, con Rains fuori parte in un personaggio alla Dick Tracy. Rifacimento di The Life of Jimmy Dolan.

Strada sbarrata

Tratto da una cupa pièce di Sidney Kingsley sulla vita nei bassifondi, il film mostra spaccati di varia umanità, tutti sull’orlo della crisi dentro i casermoni della periferia newyorkese. Ottima regia per una pellicola avvincente. Sceneggiatura di Lilian Hellman, spettacolari scenografie di Richard Day. Compaiono anche i “Dead End Kids”, già nel cast della produzione teatrale originale di Broadway. Quattro nomination agli Oscar, tra cui Miglior Film.

Angeli con la faccia sporca

Le vite di due giovani turbolenti si dividono nell’età adulta: uno intraprende la strada del sacerdozio, mentre l’altro diventa un incallito criminale, idolatrato dai ragazzi del quartiere. Nonostante gli sforzi del prete per redimere l’amico, questi continua per la sua strada fino a un inevitabile, tragico epilogo. Uno dei migliori gangster movie mai realizzati, arricchito a dismisura dall’indimenticabile interpretazione di James Cagney.
(andrea tagliacozzo)