Valanga

In una località di montagna, un imprenditore opera un selvaggio disboscamento per costruire un grande albergo provvisto di un moderno impianto sciistico. L’intera zona, però, rimane indifesa dal pericolo delle valanghe di neve. Un aereo, precipitando a ridosso della montagna, scatena una valanga di enormi proporzioni. Prodotta da Roger Corman, la pellicola segue senza troppa fantasia (e con mezzi tecnici piuttosto esigui) il filone, all’epoca ormai già esaurito, dei film catastrofici. (andrea tagliacozzo)

America 1929: sterminateli senza pietà

In America, durante la grande crisi del ’29, la giovane Boxcar Bertha, rimasta orfana, ha una breve relazione con un sindacalista. Quindi si lega ad un lestofante. I tre, assieme ad un terzo elemento, spinti da un desiderio di rivalsa, realizzano una serie di rapine ai danni dei magnati delle ferrovie. Al suo primo film importante – l’esordio vero e proprio risale al 1968 con
Chi sta bussando alla mia porta?
– Martin Scorsese mette in mostra uno stile ancora acerbo ma piuttosto efficace. Prodotto da Roger Corman.
(andrea tagliacozzo)