Sister Act 2 – Più svitata che mai

Affabile sciocchezzuola che poco credibilmente ripropone la Goldberg in mezzo alle suore, ad allenare le studentesse partecipanti a una gara di canto, con il cattivo Coburn che trama per far chiudere la scuola. Anche se qualcuno degli autori forse ha visto troppe volte Le campane di Santa Maria, questo inutile sequel vi lascia con il sorriso sulle labbra, grazie a un esaltante finale in musica e alla sequenza dei titoli di coda che è la cosa migliore del film. Molto lento all’inizio.

Ragazzi perduti

Una donna divorziata con due figli adolescenti si stabilisce nella casa del padre in un villaggio della California apparentemente tranquillo. In realtà il posto è infestato da una banda di giovani vampiri motorizzati. Divertente horror giovanilistico, rimane tra le cose più interessanti di uno dei registi più quotati (e sopravvalutati) degli ultimi anni. Tra gli interpreti anche il figlio di Donald Sutherland, Kiefer, che Schumacher tornerà a dirigere un anno dopo in
Linea mortale
.
(andrea tagliacozzo)

Una notte con vostro onore

Dalla commedia
First Monday in October
di Jerome Lee Lawrence e Robert E. Lee, adattata per lo schermo dagli stessi autori. Una giovane donna viene chiamata a far parte della Suprema Corte di Giustizia di New York suscitando la perplessità degli altri membri, tutti maschi. Riuscirà a convincere anche il più ostinato di questi, il liberale ma burbero giudice Snow. Matthau e la Clayburg tentano di rinverdire la commedia con lo scontro dei sessi in stile Spencer Tracy-Katharine Hepburn. Il risultato è solo saltuariamente divertente, anche a causa di un copione poco incisivo e una regia decisamente non all’altezza della situazione.
(andrea tagliacozzo)