Dove osano le aquile

Dal best-seller di Alistair MacLean, autore anche della sceneggiatura. Durante il secondo conflitto mondiale, sette uomini del controspionaggio inglese vengono paracadutati nel sud della Germania. Proprio in quella zona, rinchiuso dai tedeschi nell’ispugnabile Castello delle Aquile, si trova il generale Carnaby, stratega inglese a conoscenza dei piani per l’apertura di un secondo fronte. Notevole film bellico, avvincente dalla prima all’ultima sequenza, sostenuto da una buona regia e da due protagonisti di grande carisma. Sembra che Eastwood, ancora insicuro del proprio talento, durante le riprese abbia ceduto gran parte delle sue battute a Richard Burton
(andrea tagliacozzo)

Gli eroi di Telemark

Nel 1942, in Norvegia, un gruppo di partigiani tenta un attacco a sorpresa allo stabilimento di acqua pesante di Telemark, dove i nazisti progettano la costruzione della bomba atomica. Anthony Mann doveva essere il regista di
Spartacus
, prodotto da Kirk Douglas nel 1960, ma venne sostituito dopo pochi giorni di lavorazione da Stanley Kubrick. L’attore riparò al piccolo sgarbo accettando di girare questo film di guerra poco originale ma divertente.
(andrea tagliacozzo)