La parola di un fuorilegge è legge

Un uomo morente affida a un suo dipendente negro l’incarico di portare una grossa somma alla moglie che vive nel Messico. Sul denaro ha però posato gli occhi un cacciatore di taglie. Un dignitoso western-spaghetti, coprodotto dagli americani, ma diretto da un italiano, Antonio Margheriti (meglio noto con lo pseudonimo di Anthony M. Dawson), con alcune vecchie glorie hollywoodiane a far da contorno.
(andrea tagliacozzo)

I sopravvissuti della città morta

Un lord inglese, giovane e ricco, ma semiparalizzato, si reca a Istanbul dove incarica un amico, famoso ladro internazionale, di recuperare il leggendario scettro d’oro sepolto nei deserti della Cappadocia. Ma alla caccia dell’oggetto si lancia anche un violento e malvagio emiro. Con tutti i suoi limiti (a cominciare dal budget), un discreto film di genere, diretto con discreto mestiere dall’italianissimo Antonio Margheriti.
(andrea tagliacozzo)