Uno strano caso

Rimasta vedova in giovane età, la quarantenne Corinne vive per ventitré anni nel culto del defunto marito. Questi riappare improvvisamente, reincarnato in un giovane che la donna si trova ad ospitare quasi casualmente nella propria abitazione. Un gradevole film, ben interpretato da Robert Downey Jr. e da Cybill Shepherd, che si rifà alle commedie sofisticate degli anni Quaranta, riuscendo in parte a ricrearne le atmosfere. (andrea tagliacozzo)

Weekend con il morto

I giovani Larry e Richard, da poco assunti in una società d’assicurazioni, individuano casualmente al computer un inghippo ai danni dell’azienda. I due comunicano la scoperta al principale che, per ricompensa, li invita a passare il fine settimana nella sua villa al mare. Ma i ragazzi ignorano che il capo, artefice della frode, ha deciso di eliminarli. Una commediola senza pretese, a tratti decisamente idiota, che è riuscita miracolosamente a ottenere un clamoroso successo, sia in patria che all’estero. Il seguito è addirittura peggiore. Il canadese Kotcheff ha fatto di meglio (come l’ottimo
Soldi ad ogni costo
con Richard Dreyfuss e
Cambio marito
, divertente versione aggiornata di
Prima pagina
realizzata l’anno precedente).
(andrea tagliacozzo)

Spiderwick – Le cronache

La famiglia Grace (madre e i tre figli, due gemelli e la sorella maggiore) si trasferisce da New York in una vecchia e cadente casa avuta in eredità da un misterioso pro-zio. Dopo una serie di strani eventi che la famiglia non riesce a spiegarsi, Jared, uno dei gemelli, si ritrova in un fantastico e misterioso mondo popolato da bizzarre creature e…

Pazzie di gioventù

Lo studente di college McCarthy, fidanzato con una ricca tontolona, cerca una storia impossibile con la giovane Ringwald, una vagabonda che vive in una baracca lungo il fiume, vicino al campus di lui a Cincinnati. Un po’ meglio di quanto ci si poteva aspettare, grazie alla buona ambientazione nel Midwest scelta dal regista di Colpo vincente. La Ringwald non è del tutto convincente nel tipo di ruolo inventato da Gloria Grahame.

Bella in rosa

Le disavventure sentimentali e non di una ragazza alle prese con il padre alcolizzato e con alcuni compagni di scuola ricchi e altezzosi. Una piacevole commedia giovanile scritta da John Hughes, un maestro del genere (suoi gli ottimi
Breakfast Club
e
Una pazza giornata di vacanza
). Simpatica la protagonista Molly Ringwald, anche se Harry Dean Stanton ruba la scena al resto del cast nel ruolo del genitore beone. Il titolo è ispirato a
Pretty in Pink
, una nota canzone degli Psychedelic Furs.
(andrea tagliacozzo)