Gli Incredibili 2

Gli Incredibili 2

mame cinema GLI INCREDIBILI 2 - IN ARRIVO AL CINEMA scena
Una scena de Gli Incredibili 2

Scritto e diretto da Brad Bird, Gli Incredibili 2 (2018) arriva ufficialmente nelle sale cinematografiche italiane da mercoledì 19 settembre 2018. Ovviamente, le vicende riprendono a partire dalla fine del primo capitolo. Cioè dal momento in cui Elastigirl (doppiata da Holly Hunter in originale e da Giò Giò Rapattoni in italiano) e Mr. Incredibile (Craig T. Nelson in originale, Fabrizio Pucci in italiano) sono intenti a fermare il Minatore dallo svaligiare la banca di Metroville.

Violetta, da intemperante adolescente qual è, ha tuttavia un momento di collera e si strappa via la maschera, rivelando così la propria identità a Tony Rydinger, un ragazzo con cui aveva un appuntamento. E, intanto, Helen/Elastigirl conduce una campagna per riabilitare i vecchi supereroi, mentre il marito sta a casa a badare al loro bambino più piccolo. Una situazione che genererà, ovviamente, interessanti risvolti. Questo, d’altronde, è il problema e allo stesso tempo il pregio dell’incredibile famiglia: difficile conciliare la vita da supereroi con quella di una famiglia normale. Che questo nuovo capitolo porti una qualche significativa novità in questo senso? Quali avventure e pericoli dovranno affrontare i protagonisti? Una cosa è certa: saranno, come sempre, incredibili.

I doppiatori

Dopo 14 anni di attesa, ecco che Gli Incredibili 2 arriva nelle sale. Isabella Rossellini, figlia del grande regista neorealistico Roberto Rossellini e della diva Ingrid Bergman, entra a far parte del cast. Come? Prestando la propria voce al personaggio dell’Ambasciatrice. Ed è riconfermata la musa di Salvador Dalì, Amanda Lear, per il doppiaggio della piccola ma tenace Edna Mode, disegnatrice degli straordinari costumi dei protagonisti.

Tra le altre new entry, Bebe Vio e Ambra Angiolini. La prima doppia Karen/Voyd, mentre la seconda doppia Evelyn Deavor/Ipnotizzaschermi, l’antagonista della super famiglia. Un sequel atteso tanto a lungo, ma meritevole di tanta pazienza.

Saturno contro

Un eterogeneo gruppo di amici affronta i problemi della vita quotidiana e della coabitazione tra festose cene e brevi week-end. Hanno tutti dai trenta ai quarant’anni, c’è chi deve mandare avanti una famiglia, chi di figli non ne ha e chi di figli non ne avrà mai perché non ne vuole o perché non può farli con il suo partner del suo stesso sesso. Una coppia eterosessuale affronta una repentina separazione dovuta ai continui tradimenti di lui con una fioraia di lusso dal corpo sensuale dal seno prorompente ma la vera separazione la dovrà vivere la coppia omosessuale, perché uno dei due improvvisamente muore e l’altro ha irrimediabilmente e catastroficamente Saturno contro. Un’amica finta astrologa e con veri problemi di droga, l’unica single del gruppo, rimane esterrefatta e incapace di vegliare l’amico che prima di morire “vive” gli ultimi giorni in coma. Tutti gli amici aspetteranno in ospedale la morte definitiva e cercheranno in tutti i modi di stargli vicini, ricostruendo una parvenza di stabilità.

La recensione

Il sesto film di Ferzan Ozpetek è anche quello che racconta in maniera più diretta il mondo gay. Già ne

Le fate ignoranti

Bianco e nero

Elena (Ambra Angiolini) e Carlo (Fabio Volo) sono una coppia apparentemente felice. Lei ha fatto dell’integrazione razziale un lavoro e una ragione di vita tanto che il marito, tecnico informatico, è costretto a presenziare a serate per beneficenza in cui si sente fuori posto. Durante una di queste, Carlo incontra Nadine (Aissa Maiga), una bellissima donna nera con cui si scopre complice fin dal primo sguardo…

Immaturi – Il viaggio

Dopo essersi ritrovati per affrontare gli esami della maturità, i sette protagonisti decidono di organizzare quel famoso viaggio che non erano riusciti a fare ai tempi del liceo. Accompagnati, chi volontariamente e chi no, da mogli, fidanzate, genitori e figli, vivranno nuove avventure e nuovi percorsi di crescita in un’isola della Grecia, rivelando ognuno nuove debolezze, a dimostrazione che la vera ‘maturità’ non si raggiunge mai completamente.

Tutti al mare

Protagonista Maurizio che, ogni mattina, si reca al suo chiosco sulla spiaggia dove la gente va a godersi il meritato riposo settimanale. C’è chi ci capita per caso, chi ci va ogni anno e chi giura che “questa sarà l’ultima volta”.

Maurizio, proprietario del chioschetto, oltre al lavoro, deve accudire anche la madre, un’anziana arcigna e capricciosa sulla sedia a rotelle, che lo accompagna ogni giorno e lo comanda a bacchetta.

La fonte principale del suo guadagno è il pesce fresco, di provenienza incerta. Al chiosco si beve, si mangia, si fanno quattro chiacchiere con gli sconosciuti, si ammirano le belle ragazze, si sogna e ci si arrabbia. Oppure si sta lì, a far niente, godendosi una bella giornata. Si affittano ombrelloni e sdraio, con colazione e pranzo inclusi nel prezzo. È un via vai di gente che si scotta al sole, uomini, donne, tipi strani.

La sera poi, quando i bagnanti se ne vanno, il chioschetto si trasforma totalmente e, tra candele, tovaglie bianche e ed eleganti camerieri, tutto si trasforma in un ristorante di classe, Chez Maurice.