Alta tensione

Una parodia dei film di Hitchcock rispettosa e accurata, ma anche assai discontinua: Brooks è uno psichiatra alle prese con il debutto alla direzione di una gabbia di matti. A salvare l’operazione — altrimenti mediocre — provvedono isolati squarci di irresistibile comicità. Il futuro regista di Rain Man, Barry Levinson (co-autore della sceneggiatura) è un ostile portiere d’albergo. Nei panni del padre della Kahn c’è il mago degli effetti speciali (e collaboratore storico di Hitchcock) Albert J. Whitlock.

Alta tensione

Questo film francese su due ragazze che tentano di sfuggire a un maniaco omicida di campagna è una delle vette più alte del revival del cinema “slasher” anni Settanta. Peccato che, al di là delle immagini terrificanti e di molte sequenze ben orchestrate (tutte all’altezza del titolo), il colpo di scena finale sia assai più datato dei modelli cui si ispira. La versione americana è un po’ tagliuzzata. Super 35.