Certamente, forse

Will è un papà poco più che trentenne alle prese con il divorzio: viene preso alla sprovvista quando sua figlia Maya comincia a fargli domande sulla sua vita prima del matrimonio. Maya vuole sapere assolutamente tutti i particolari di come i suoi genitori si sono conosciuti e innamorati. La storia di Will inizia nel 1992 quando era un giovane aspirante politico dagli occhi splendenti e pieni di speranza trasferitosi a New York dal Wisconsin per lavorare alla campagna presidenziale. Per Maya, Will fa rivivere il suo passato da giovane idealista che impara dettagli e retroscena della politica di una grande città e racconta la storia delle sue relazioni sentimentali con tre donne molto diverse tra loro.

Little Miss Sunshine

Apparentemente lontani dalla normalità, gli Hoover sono in realtà per molti aspetti un’ordinaria famiglia americana. Il padre tenta di sbarcare il lunario con un programma per giungere al successo in nove mosse ma il suo sogno di divenire un intraprendente motivatore di massa fallisce. La madre tenta disperatamente di conciliare lavoro, figli e casa. Il figlio maggiore, seguace di Nietzsche, ha fatto voto di mutismo. La figlia piccola trascorre intere giornate esercitandosi nella danza e guardando videocassette di miss America, in attesa di partecipare a un concorso regionale. Il nonno sniffa eroina e il fratello della mamma, “lo studioso di Proust più importante di tutti gli Stati Uniti”, ha appena tentato il suicidio dopo essere stato piantato in asso da un suo alunno. Quando arriva la notizia dell’ammissione della piccola Olive al concorso regionale della California, gli Hoover decidono di andarci tutti insieme con il vecchio furgone Volkswagen e dall’esilarante viaggio on the road la famiglia tornerà unita e trasformata.