Strada chiamata domani, Una

Interessante (pur se a volte eccede un po’) pellicola drammatica che racconta le vicende personali di alcuni operai edili impegnati nei cantieri di una grande città. I momenti migliori sono quelli in cui gli attori hanno la possibilità di recitare su toni più intimi e sommessi: vedi la morte del figlio di Sorvino e il rapporto di Gere — nei panni del figlio che vuole sfuggire alle costrizioni familiari — con alcuni ragazzi malati. Tagliato fino a 98 minuti dallo stesso Mulligan per la versione televisiva.