Stalker

La storia dura, sinistra e cerebrale del personaggio del titolo (un “cacciatore alla posta”), che guida gli intellettuali Grin’ko e Solonitsyn attraverso la “zona”, una terra selvaggia, misteriosa e proibita. Molto lento, ma ben recitato e capace di dare soddisfazioni.