Sposa promessa, La

Remake revisionista della Sposa di Frankenstein: ottima atmosfera horror-gotica, ma il tentativo di approfondimento psicologico dei personaggi fallisce miseramente. Sting e la Beals arrivano alla sufficienza con le loro performance, ma chi ruba la scena a tutti è Rappaport, il nano che fa amicizia con il mostro di Frankenstein (Brown): le sequenze che vedono protagonista questa strana coppia sono di gran lunga le migliori.