S

Sogno d’una notte di mezza estate

Shakespeare hollywoodiano ha aspetti buoni e cattivi. Cagney nel ruolo di Bottom e la musica di Mendelssohn appartengono ai primi. Hugh Herbert e altri inopportuni membri del cast ai secondi. Dopo un po’ Rooney (che fa Puck) è un po’ troppo eccessivo. La scintillante fotografia di Hal Mohr gli valse l’Oscar, l’unico premiato con preferenza scritta. Questo fu l’unico film sonoro dello stimato regista teatrale europeo Reinhardt. Debutto cinematografico per Olivia de Havilland (che era apparsa nell’allestimento di Reinhard hollywoodiano della commedia, l’anno precedente). Originariamente di 132 minuti.

Scroll Up