S

Salvatore Giuliano

In un film scarno e preciso, quasi documentaristico, Francesco Rosi ricostruisce la storia di Salvatore Giuliano, il famoso bandito siciliano degli anni Quaranta: dagli episodi che lo misero fuori legge, ai suoi intrallazzi politici con i separatisti siciliani; dalla connivenze di ogni tipo, alla strage di Portella della Ginestra; fino ad arrivare alla sua misteriosa morte avvenuta il 5 luglio 1950. Nell’87, l’americano Michael Cimino tornerà sull’argomento con un film più spettacolare e una visione decisamente personale della figura del bandito, ma decisamente inferiore nei risultati a questo di Rosi.
(andrea tagliacozzo)

Scroll Up