R

Rose Garden, The

Un avvocato (Ullmann) difende un uomo (Schell) accusato di aver attaccato un uomo più anziano che lui ha riconosciuto come il comandante di un campo di concentramento nazista nel quale era stata uccisa la sua famiglia. La storia è sincera e compassionevole ma poco ispirata; risente positivamente delle belle prove di Liv Ullmann e di un Maximilian Schell quasi irriconoscibile.

Scroll Up