Ritorno a Cold Mountain

Un timido ragazzo e la figlia di un prete hanno una breve ma intensa relazione prima che lui parta per la Guerra di Secessione prestando servizio per i sudisti. Il pensiero della persona amata li sosterrà per tutta la durata della loro separazione. L’adattamento di Minghella del romanzo di Charles Frazier riesce a cogliere sia la violenza della guerra che la durezza della vita di chi aspetta a casa. Il film è stato girato in modo molto accurato, grazie anche alla fotografia di John Seale e all’apporto delle scenografie di Dante Ferretti. Oscar come migliore attrice non protagonista a Renée Zellweger. Super 35.