Riff-Raff (Meglio perderli che trovarli)

A Londra, Stevie, appena uscito di prigione, trova un impiego come operaio presso un cantiere edilizio. Mentre i nuovi compagni di lavoro lo aiutano a trovare un alloggio, Stevie incontra Susan, un’aspirante cantante, della quale s’innamora. Quando scopre che la ragazza è una tossicodipendente, decide di lasciarla. L’Inghilterra proletaria vista da Ken Loach, uno dei registi più impegnati della Terra d’Albione. Ma il tono, stavolta, è quello della commedia, anche se corrosiva e tagliente come al solito.
(andrea tagliacozzo)