Pasolini prossimo nostro

Mentre dirigeva la sua ultima opera compiuta,
Salò o le 120 giornate di Sodoma,
Pier Paolo Pasolini concesse una lunga intervista a un giornalista del «Corriere della Sera». Il letterato e regista tracciò un bilancio amaro della propria esperienza, senza tacere dettagli personali, come la morte dell’amato fratello Guido durante la guerra di Liberazione e considerazioni più generali sulla politica italiana dei turbolenti anni Settanta. Poco tempo dopo, Pasolini trovò tragicamente la morte. Il regista Giuseppe Bertolucci, cogliendo l’attualità del messaggio pasoliniano, ha recuperato quel reperto filmato, integrandolo con altri documenti d’archivio. Il documentario è stato presentato a Venezia 2006, quale evento speciale nella sezione O