O

Othello

Anche se non così brillante come la versione di Welles dal punto di vista cinematografico, il film di Parker potrebbe risultare più accessibile agli spettatori di oggi, dato che i dialoghi sono espressi in modo naturalistico. Fishburne è molto bravo nel ruolo del protagonista, rendendo l’innocenza e la passione essenziali del Moro guerriero, ma Branagh è strepitoso nella parte dell’astuto Iago che ordisce trame; la Jacob, nei panni di Desdemona, è meno soddisfacente. Nel complesso, un adattamento intelligente e di tutto rispetto.

Scroll Up