M

Mondo a parte, Un

Personale storia sull’apartheid del Sudafrica visto attraverso gli occhi di una ragazzina la cui madre, un’attivista politica comunista, viene incarcerata secondo l’ordinanza del 1963 dei 90 giorni di detenzione. Si tratta di una storia sia di abuso di governo che di negligenza di una madre troppo impegnata nel seguire una causa più grossa… ma troppo prolisso per avere successo. Notevole la giovane May nei panni della ragazzina. Sceneggiatura autobiografica di Shawn Slovo. Debutto alla regia per Menges.

Scroll Up