Mariti

Cassavetes si rifà a Volti, ma l’esito non è al medesimo livello: la storia è incentrata su tre amici di mezza età che partono per l’Europa dopo la morte di uno di loro. Non mancano alcune buone scene, ma il film risente dell’abituale autoindulgenza di Cassavetes. Originariamente distribuito in una versione da 154 minuti. Una nomination ai Golden Globes per la sceneggiatura.