L’uomo senza sonno

L’operaio Bale ha dei grossi problemi: è un anno che non dorme, note misteriose appaiono sul suo frigo, conversa con un collega che apparentemente non esiste e perde peso molto rapidamente. Thriller psicologico avvincente inquietante e bizzarro ben costruito e girato. Se Kafka avesse scritto un film, avrebbe potuto essere questo. La sola presenza di Bale crea inquietudine: ha perso 30 chili per interpretare la parte, e si muove attraverso il film come uno scheletro che cammina.