L

Lettera scarlatta, La

Adattamento lezioso del classico romanzo di Nathaniel Hawthorne in cui ci sta di tutto, dalla caccia alle streghe agli attacchi degli indiani a un controverso lieto fine — e tutto inutilmente. La Moore è deprecabilmente fuori parte (anche se le vesti puritane le donano), Oldman è istrionico, mentre Duvall è semplicemente incomprensibile. Le scene d’amore “erotiche” sono particolarmente imbarazzanti: leggermente sfuocate, con candele falliche e un cinguettante uccellino disneyano (accreditato come Rudy il pettirosso) che canta per la libertà sessuale! J-D-C Scope.

Scroll Up