L

L’assalto al treno

In una stazione due malviventi aggrediscono il telegrafista. Ai due si aggiungono altri quattro rapinatori quando arriva il treno. Fanno saltare la cassaforte del vagone postale e derubano i passeggeri. Poi tornano ai loro cavalli. Ma nel frattempo la figlia del telegrafista trova il padre legato e dà l’allarme. I cow-boy accorsi sparano e uccidono tutti i banditi. Un film in venti sequenze. E soprattutto il primo western della storia, con i buoni e i cattivi che si affrontano e i buoni che vincono. Scrive René Prédal in
Cinema: cent’anni di storia
: «Il piano americano del cattivo (Georges Barnres) che punta l’arma contro il pubblico costituisce una delle prime inquadrature emozionanti degli esordi del cinema, mentre il buono (l’attore G. M. Anderson) sarebbe diventato celebre sotto il nome del suo personaggio, Broncho Bill».

Scroll Up