L

Lascia perdere, Johnny!

Caserta, 1976. Il giovane Faustino suona la chitarra in una sgangherata orchestrina, sognando le grandi platee ma facendo i conti con una realtà ben più grama. Un giorno conosce un impresario che gli propone di far parte di una band di professionisti. L’uomo si rivela però un imbroglione e lascia i musicisti senza ingaggio, dandosi poi alla macchia. Il band leader ha preso Faustino in simpatia e gli dà appuntamento a Milano, la città dove stanno i musicisti e i produttori che contano. Il viaggio a Milano si rivelerà disastroso, ma mai quanto il ritorno verso casa…

 

Scroll Up