L

L’arpa birmana

Sul finire della seconda guerra mondiale, un soldato (Yasui) parte volontario per convincere un gruppo di combattenti di montagna ad arrendersi, vivendo nel frattempo un’esperienza religiosa che lo spinge a seppellire ossessivamente le vittime dello scontro. Straordinario film antibellico, appassionante e memorabile anche se un po’ troppo lungo. Lo stesso Ichikawa ne ha curato il remake nel 1985. Una nomination all’Oscar come Miglior Film Straniero.

Scroll Up