La canzone più triste del mondo

Canada, 1933. A Winnipeg la Grande depressione è al suo apice. La baronessa produttrice di birra Lady Port-Huntly indice un concorso mondiale per proclamare la canzone più triste del mondo, e musicisti provenienti da tutto il globo si riversano in città per accaparrarsi il premio di 25.000 dollari. Mariachi, messicani piangenti, tetre cornamuse scozzesi, dolenti suonatori di tamburo dall’Africa occidentale e moltissimi altri gruppi musicali fanno la fila per suonare.