J

Je vous salue, Marie

Estenuante e pretenziosa rilettura “moderna” del canone della nascita di Cristo: Maria è una studentessa/giocatrice di basket/benzinaia e il fidanzato Giuseppe un tassista. Pur essendo vergine, lei si ritroverà incinta. All’epoca dell’uscita, il film suscitò molte polemiche e addirittura una scomunica papale: molto rumore per (quasi) nulla. Ha al suo attivo un buon numero di varianti, tutte diverse nella durata. Spesso viene proiettato insieme a Il libro di Maria, pellicola infinitamente superiore sul conflitto fra una giovane e i suoi oppressivi genitori, diretto dalla sodale di Godard, Anne-Marie Miéville.

Scroll Up