Il Verdetto

Newman offre una delle sue migliori interpretazioni nei panni di un avvocato di Boston che ha toccato il fondo, finché un caso di malasanità gli dà la possibilità di riabilitare la propria fiducia in se stesso e di difendere la giustizia nella quale ancora crede. Il regista sa usare i silenzi in maniera eloquente tanto quanto i dialoghi, e trafsorma una storia con molti sotterfugi in un’esperienza ad alto tasso emotivo. Osservate attentamente Bruce Willis che interpreta uno spettatore del processo. Sceneggiato da David Mamet, a partire da un racconto di Barry Reed.