Identità violate

Duro thriller che offre alla Jolie una parte perfetta di tosta e sicura “Fbi profiler”, convocata a Montreal per collaborare a risolvere l’ultimo di una serie di brutali omicidi. La sua integerrima professionalità potrebbe essere compromessa dall’attrazione per il testimone oculare Hawke. Sconsigliato ai deboli di stomaco: la vicenda regala sorprese, puri choc e ovviamente alcune false piste per tenere lo spettatore in sospeso. Sceneggiatura di Jon Bonekamp, dal romanzo di Michael Pye. Il “director’s cut” è di 109 minuti! Super 35.