I

I vivi e i morti

Da
The Fall of the House of Usher
di Edgar Allan Poe. Philip, partito alla ricerca di Madeline Usher, la sua fidanzata, riesce a ritrovarla nella dimora del fratello della ragazza, l’inquietante Roderick. Da questi il giovane apprende della maledizione che grava sull’antica famiglia Usher. Primo film di Roger Corman ispirato alle opere di Poe, ossequioso alle regole del genere horror ma allo stesso tempo assai originale e innovativo nell’uso della fotografia a colori e nello studio psicologico dei personaggi. Le cupe atmosfere dello scrittore bostoniano esaltano l’estro visivo del regista, noto fino ad allora solo per i suoi film a basso costo.
(andrea tagliacozzo)

Scroll Up