I

I miei primi quarant’anni

Dall’omonimo libro autobiografico di Marina Ripa di Meana. Vivace e turbolenta fin dall’infanzia, Marina è iniziata al sesso dalla cameriera. Il matrimonio con il duca Caracciolo e la successiva nascita della figlia Lucrezia non riescono a soddisfare le ambizioni della donna che, dopo la sofferta ma inevitabile separazione dal marito, apre un atelier di moda. Definire cinema quest’accozzaglia di sequenze, una meno interessante dell’altra, tagliate e cucite alla meno peggio, è un’offesa mortale alla settima arte. (andrea tagliacozzo)

Scroll Up