Gran giorno per morire, Un

Un giovane agente (Wiper, per l’occasione anche co-sceneggiatore) lascia la polizia di Chicago con l’obbiettivo di trasferirsi in una piccola città di provincia con sua moglie: purtroppo, non tutto andrà come previsto. Un film davvero disorganico dal punto di vista narrativo, costituito da una serie di scene giustapposte che proprio non riescono a stare insieme. Metà Eastwood e metà Tarantino: risultato, un gran casino.