G

Giovani, carini e disoccupati

Un’incisiva disamina della Generazione X, i cui giovani rappresentanti sono confusi e rifiutati dal mondo che viene loro offerto; dall’altra parte, un tradizionale triangolo amoroso in cui la ragazza (Ryder) cerca di decidere tra un tipo che riga diritto (Stiller) e un bellimbusto sciallatissimo (Hawke, così figo che non scarta nemmeno una barretta di cioccolato prima di addentarne un pezzo). Nel complesso ben fatto, con una Winona Ryder particolarmente accattivante, e Janeane Garofano eccezionale nei panni della sua amica. In questo debutto alla regia di Stiller sono presenti sua madre, Anne Meara, nel ruolo di una giornalista, e sua sorella, Amy, in quello della “partner medium telefonica” della Ryder. Scritto da Helen Childress (che ha un piccolo ruolo come cameriera). Jeanne Tripplehorn compare in un cammeo non accreditata. Co-prodotto da Danny DeVito.

Scroll Up