Frankenstein oltre le frontiere del tempo

Un horror per niente indispensabile, con Hurt nei panni di uno scienziato del XXI secolo, non proprio matto, i cui esperimenti sull’implosione lo riportano indietro ai tempi del dottor Frankenstein (Julia) e di Mary Shelley (Fonda). Un buon cast si deve adattare al re delle cianfrusaglie Corman, che torna alla regia dopo quasi vent’anni. Hutchence, qui nei panni di Percy Shelley, era il cantante della rock band australiana Inxs.