Francisca

Dal romanzo Fanny Owen (1979) di Agustina Bessa Luis. A metà del XIX secolo, José, un ricco borghese portoghese si innamora di una ragazza inglese. Anche il suo amico Camilo la corteggia, ma lei sceglie José. I due si sposano, ma José diviene morbosamente geloso apprendendo che la giovane e Camilo avevano avuto una corrispondenza epistolare fitta. Consumato dalla diffidenza, si rifiuta di consumare il matrimonio e la ragazza, per la disperazione, si lascia morire. Dall’autopsia emerge che era illibata e i sospetti di José erano del tutto insensati. Pellicola geniale nel suo sperimentalismo. Il regista esaspera la lentezza dei movimenti e del ritmo, esaltando i rituali vuoti della borghesia decadente.