Fiore del male, Il

Modesto melodramma di Chabrol, che ha collaborato alla sceneggiatura, ambientato nella Bordeaux contemporanea, dove una prospera famiglia nasconde più contorti segreti genealogici di quanti si possano immaginare. Il film fa riferimenti all’oscura storia della Francia nella seconda guerra mondiale, ma risulta piatto; il personaggio della Baye, una personalità politica locale, è poco sviluppato e le storie degli altri giovani e sexy protagonisti non dicono un gran che. I fan di Chabrol di lunga data vorranno forse migliorare la valutazione di questo film cerebrale.