Fantasma dell’Opera, Il

Remake bello da vedere ma molto cruento e dal passo lento, girato a Budapest ma ambientato a Londra. Più vicino al romanzo originale rispetto alle altre versioni. Le sue modifiche non sono però miglioramenti; invece di una maschera, il Fantasma cuce carne morta sul suo volto sfregiato, e ha fatto un patto col diavolo. Ma uccide ancora gente per far avanzare la carriera di una cantante prescelta. Oltretutto niente candelabro. Englund (il celebre Freddy Krueger) varia da efficace a gigionesco nel ruolo del Fantasma.