Eva contro Eva

Uno sguardo brillante e sofisticato — e anche piuttosto cinico — sul mondo del teatro in un film “beatificato” dalla sceneggiatura dello stesso Mankiewicz (tratta dal racconto The Wisdom of Eve di Mary Orr). La Davis è perfetta nei panni di una star ormai navigata che diventa amica di una giovane aspirante attrice (Baxter), che finirà per oscurarla. Dialoghi accattivanti, soprattutto quelli tra Sanders e la Ritter. Sei Oscar, tra cui miglior film, regia, sceneggiatura e attore non protagonista (Sanders). In seguito, è diventato anche un musical di Broadway, con il titolo Applause.