En compagnie d’Antonin Artaud

Pellicola lenta, ambientata nel 1946, sulla singolare amicizia nata tra Jacques Prevel (Barbé), uno smanioso giovane poeta senza un soldo e Artaud (Frey), il brillante, ma angosciato, introverso e tossicodipendente scrittore/attore/intellettuale, dopo le dimissioni di quest’ultimo da un ospedale psichiatrico. Un’esperienza davvero deprimente, di sicuro interesse per gli ammiratori di Artaud. Girato in bianco e nero. Nel 1993, Mordillat aveva co-diretto il documentario The True Story of Artaud the Momo.