East of Elephant Rock

Sconfortante dramma in costume ambientato nel 1948 in Malesia; il finale sembra trapiantato da Ombre malesi di William Somerset Maugham. Ulteriori sabotaggi: i pezzi pacchiani che compongono la colonna sonora e la scritta d’apertura, che invita il pubblico a “ridere e sorridere” durante il film. La Bowker è bella, così come le location cingalesi.